Le Cisterne e l’Acquedotto

L'isola di Ventotene annovera nel suo patrimonio storico-architettonico un sistema idrico per l'approvvigionamento dell'acqua potabile realizzato dai Romani nella parte meridionale del territorio isolano comprendente due cisterne per la raccolta delle acque piovane. La prima cisterna denominata "dei carcerati" è distante 1 km da piazza Castello. Il serbatoio venne ricavato direttamente nel tufo a circa 10 metri sotto il livello del piano di calpestio e comprende un piazzale di raccolta delle acque a cielo aperto su cui si aprono due gallerie con volte tra loro comunicanti impiegate per la conservazione delle riserve d’acqua. Il suo...



Prosegui nella lettura del testo o nell'ascolto dell'audio scaricando gratuitamente i-Ventotene sul tuo Smartphone o Tablet

Come Raggiungere

Share the Post